Avatar utente
axtolf
Massa Forum
Massa Forum
Messaggi: 4231
Iscritto il: mar dic 03, 2002 4:16 pm
Reparto: 16° Reggimento "Belluno" C.C.S.
Località: Seriate (BG)
Contatta: Sito web Facebook

Come si costruisce un'opera

Il titolo è ovviamente esagerato, in questo thread ovviamente non pubblicherò un manuale su come si costruisce un opera o qualcosa di simile, ma è solo una raccolta di fotografie che ho fatto ad alcuni dettagli costruttivi che ho trovato ed al alcune chiaccherate fatte qui e di persona con qualche amico che era venuto con me.
Ribadisco, non si tratta di un manuale ma solo una raccolta di immagini e dettagli su tecniche costruttive. Ovviamente aggiunte sono gradite così anche correzioni.

Iniziamo...

Nel caso di un'opera in caverna, ovviamente dobbiamo fare gli scavi. Il tipo di scavo dipende molto dal terreno e da dove si scava. Ho visto scavi fatti in roccia che non avevano nessun tipo di sostegno e anche scavi in terra. In un solo caso ho visto scavi con travi tipo "miniera". Ho notato poi che in alcuni casi ci sono segni di scavo con attrezzi meccanici.
Le immagini
Allegati
Scavo con travi
Scavo con travi
DSC_0416.jpg (181.4 KiB) Visto 8506 volte
Scavo galleria senza travi
Scavo galleria senza travi
DSC_0414.jpg (88.79 KiB) Visto 8495 volte
Vecio.it Forum Admin
Immagine
Immagine
Avatar utente
axtolf
Massa Forum
Massa Forum
Messaggi: 4231
Iscritto il: mar dic 03, 2002 4:16 pm
Reparto: 16° Reggimento "Belluno" C.C.S.
Località: Seriate (BG)
Contatta: Sito web Facebook

Re: Come si costruisce un'opera

Una volta effettuati gli scavi. bisogna iniziare a gettare il calcestruzzo. Non essendo un tecnico non posso offrirvi dettagli tecnici sul calcestruzzo o altro ma solo far notare alcuni dettagli.
Come molti di noi hanno già  visto, venivano gettate prima le parti più profonde dell'opera, o meglio, corridoi, camerate e ambienti di serivizio. Per ultimi venivano fatti i malloppi delle armi e gli ingressi ed eventuali parti esterne. Questo comporta per i malloppi, siano essi ingressi o armi, uno sbancamento di una certa dimensione, considerando che lo spesso del calcestruzzo aumentava molto considerando la mancanza della protezione offerta dalla roccia.

Veniamo a qualche dettaglio. Prima le immagini relative alle gettate delle gallerie e dei dettagli (nicchie, illuminazione ecc ecc).

""""
Ricollegandomi a questo thread:
viewtopic.php?f=9&t=3195

Riguardo alle nicchie mancanti a Landro, si noti che nelle foto raffigurate, sia le canalizzazioni dei cavi che le nicchie per l'lluminazione, sono state gettate con il calcestruzzo (c'è ancora il legno). Il fatto di non metterle a Landro sembra quindi una scelta. Notare che secondo la documentazione del Genio Di Udine, le opere raffigurate sono tutte opere serie 15.000.
""""

Vi mostro quindi due immagini, una relativa a un corridoio di collegamento e una relativa a un corridoio di accesso a un malloppo (per postazione 75 mm affusto tipo 4) . Notata l'intercapedine di sassi intorno alla gettata. Si noti il tubo in cemento per lo scolo dell'acqua presente sotto al pavimento della prima foto.
E qui scatta una domanda. Come funzionava? Gettavano pochi metri di calcestruzzo e riempiavano poi lo spazio rimanente con i sassi presi dallo scavo? Altro modo ?
Seguono tre foto che mostrano i legni delle casseformi ancora in sede per un pozzo per una scala a chiocciola, per la volta di un ambiente di servizio e per le nicchie dell'illumionazione e dello scasso per i cavi.
Allegati
Accesso con intercapedine
Accesso con intercapedine
DSC_0386.jpg (200.62 KiB) Visto 8480 volte
Accesso malloppi con intercapedine
Accesso malloppi con intercapedine
DSC_0159.jpg (118.7 KiB) Visto 8469 volte
Dettaglio pozzo scala a chiocciola
Dettaglio pozzo scala a chiocciola
DSC_0136.jpg (151.07 KiB) Visto 8465 volte
Dettaglio volta corridoio
Dettaglio volta corridoio
DSC_0184.jpg (118.62 KiB) Visto 8465 volte
Deattaglio nicchie e cavi
Deattaglio nicchie e cavi
DSC_0135.jpg (196.21 KiB) Visto 8454 volte
Vecio.it Forum Admin
Immagine
Immagine
Avatar utente
axtolf
Massa Forum
Massa Forum
Messaggi: 4231
Iscritto il: mar dic 03, 2002 4:16 pm
Reparto: 16° Reggimento "Belluno" C.C.S.
Località: Seriate (BG)
Contatta: Sito web Facebook

Re: Come si costruisce un'opera

Continuiamo....

Una volta fatti i corridoi e gli ambienti di servizio c'erano gli ingressi e i malloppi delle armi.
Cominciamo con le armi.
Come sappiamo tutti, esistono varie postazioni a seconda dell'arma installata e scavo, allestimento e costruzione variano a seconda di quello che va installato. Nel caso di postazioni senza piastra, una volta fatta la gettata, il lavoro è più o meno finito. Nel caso ci sia una piastra essa può essere inserita direttamente nella gettata (come nel caso dell'affusto tipo 4, vedasi pag.73 del libro di Corino ad esempio), oppure installata dopo aver completato comunque la gettata sia del malloppo che della feritoia esterna. Idem per quanto riguarda le torrette metalliche, esse erano installate nella loro posizione dopo aver gettato il posso sottostante.
nel caso di malloppi per artigliera su affusto da campagna o tipo 4 ( o altre installazioni), il malloppo è più grande e lo sbancamento necessario diventa necessariamente più grande. Ricordiamoci che essendo il malloppo all'esterno, esso deve avere uno spessore di calcestruzzo adatto a reggere colpi diretti di artiglieria. Parliamo quindi di diversi metri di calcestruzzo.
Nelle immagini che allego possiamo vedere nell'ordine:

- Postazione per pezzo anticarro senza piastra (la feritoia è completa all'esterno e il resto dell'opera è completa, presenza di brande dell'epoca e di impianto dell'areazione)
- Pozzo per torretta metallica non installata (resto dell'opera conclusa in tutte le parti in muratura, presenza brande e impianto areazione)
- Lo scavo per un malloppo da 75 su installazione tipo 4 visto dal corridoio d'accesso.
- Punto di congiungimento tra lo scavo e la gettata del pavimento del malloppo precedente. SI noti il tubo per l'acqua.
- Punto di congiungimento tra lo scavo della volta e la gettata della volta del malloppo del malloppo già  citato.
- Dettaglio della gettata della volta del malloppo citato.
- Stesso malloppo, fotografia scattata dalla fine scavo verso il corridoio.

Si noti che lo sbancamento del malloppo che ho citato più volte è molto grande, infatti non c'è stato in una foto, nemmeno con grandangolo. Il malloppo è chiuso da un muro di pietra e mattoni che impedisce l'accesso dall'esterno e maschera in parte i lavori non conclusi. L'altezza che ho stimato dello sbancamento è di 4-6 metri nel punto pià  altro.
Allegati
Piastra
Piastra
P9030067.jpg (87.24 KiB) Visto 8436 volte
Pozzo senza torretta
Pozzo senza torretta
DSC_0340.jpg (69.18 KiB) Visto 8425 volte
Esterno
Esterno
DSC_0161.jpg (167.29 KiB) Visto 8426 volte
Gettata basso 75mm
Gettata basso 75mm
DSC_0149.jpg (100.23 KiB) Visto 8421 volte
Punto gettata 75mm
Punto gettata 75mm
DSC_0150.jpg (92.88 KiB) Visto 8417 volte
Dettaglio volta 75mm
Dettaglio volta 75mm
DSC_0145.jpg (96.61 KiB) Visto 8411 volte
Malloppo 75 verso corridoio
Malloppo 75 verso corridoio
DSC_0148.jpg (101.18 KiB) Visto 8409 volte
Vecio.it Forum Admin
Immagine
Immagine
Avatar utente
axtolf
Massa Forum
Massa Forum
Messaggi: 4231
Iscritto il: mar dic 03, 2002 4:16 pm
Reparto: 16° Reggimento "Belluno" C.C.S.
Località: Seriate (BG)
Contatta: Sito web Facebook

Re: Come si costruisce un'opera

Malloppi ingressi.
Da un punto di vista tecnico non sono differenti da quelli delle armi in quanto richiedono un considerevole sbancamento dato che emergendo dal terreno sono, come già  detto, più deboli strutturalmente. La differenza sta nel fatto che va realizzato un ingresso (mascherato magari) e una serie di cose. Difatti vicino agli ingressi troviamo il gruppo elettrogeno, se previsto, e i bagni, oltre che una eventuale caponiera per difesa.
Durante miei ultimi giri mi sono imbattuto in un'opera non finita che ha fornito una interessante immagine. Uno degli ingressi non finiti era stato solo scavato ma, era iniziata già  la realizzazione dei bagni. Possiamo vedere infatti la presenza in mezzo allo sbancamento dell'ingresso di una grande vasca in calcestruzzo che altro non può essere che fossa biologica dell'opera o parte di essa. Qui sopra sarebbero stati realizzati i bagni e sarebbero confluiti gli scarichi degli scoli d'acqua.

Di seguito le immagini:

- Sbancamento dell'ingresso con vasca citata, ripreso dal muro che maschera l'ingresso dall'esterno.
- Dettaglio della citata vasca.
- Locale che sarà  adibito a bagno. Si nota la stessa vasca, nel pavimento. I divisiori dei singoli bagni non sono ancora stati realizzati e si ha quindi una stanza "senza pazimento" (stessa opera, ingresso diverso)-
- Dettaglio di un bagno privo di turca da cui si nota la vasca sottostante (opera diversa dalla precedente).
Allegati
Ingresso con vasca
Ingresso con vasca
DSC_0403.jpg (87.89 KiB) Visto 8402 volte
Vasca
Vasca
DSC_0408.jpg (76.13 KiB) Visto 8400 volte
Bagni senza divisorio
Bagni senza divisorio
DSC_0378.jpg (74.01 KiB) Visto 8396 volte
Bagno senza turca
Bagno senza turca
DSC_0178.jpg (81.41 KiB) Visto 8395 volte
Vecio.it Forum Admin
Immagine
Immagine
Avatar utente
axtolf
Massa Forum
Massa Forum
Messaggi: 4231
Iscritto il: mar dic 03, 2002 4:16 pm
Reparto: 16° Reggimento "Belluno" C.C.S.
Località: Seriate (BG)
Contatta: Sito web Facebook

Re: Come si costruisce un'opera

Mascheratura.
Come sappiamo le opere del Vallo facevamo particolare affidamento sulla mascheratura. Durante gli ultimi giri ci siamo chiesti ad esempio se chi progettava l'opera pensava anche alla mascheratura oppure essa veniva realizzata dopo in base a dove era realizzata l'opera. Al momento non abbiamo una risposta perchè in alcuni casi le opere indicano l'una o l'altra cosa.
Se ad esempio maschero un'opera da casa, posso averlo deciso in un secondo tempo, ma se gli ingressi o l'opera stessa sono mascherati da terrapieno stradale di certo non posso averlo deciso dopo.
Di seguito alcune immagini che mostrano dettagli a riguardo e una serie di considerazioni. Nell'ordine:

- Immagine che mostra un ingresso (in basso a destra semimurato) di un'opera non finita. Potrebbe essere che dovesse essere realizzata una caponiera esterna, ma internamente tutto indica che l'ingresso è concluso (c'è la ferioia della difesa ingressa). Nel caso fosse in realizzazione una caponiera ok, ma nel caso non lo fosse, le varie nicchie nel calcestruzzo grezzo a che cosa servivano?
- Le due immagini sucessive mostrano un malloppo ingresso non finito. Si tratta dello stesso della vasca vista in precedenza. Esternamente vedete che il muro è finito e in mezzo ai vari sassi si nota appena un piccolo arco che ci indica l'ingresso ormai murato da molto tempo. Internamente abbiamo il muro con l'ingresso fatto e finito, ma il malloppo è solo a livello di scavo come visto anche nelle immagini della vasca. In questo caso è evidente come la mascheratura ingressi sia stata realizzata prima della conclusione dell'opera.
- Un osservatorio non finito, ma solo a livello di scavo. Ma il muro esterno indica che già  si sia fatto uno sforzo per una mascheratura. Difatti il muro mostra una finestra ben fatta con arco che dall'esterno risulta simile a un rudere (e in effetti lo avevano scambiato per quello).

NB. Ovviamente si possono mostrare moltissimi esempi di mascheratura, ma mi stavo incentrando sulla tecnica di costruzione.
Allegati
Esterno op
Esterno op
DSC_0197.jpg (297.53 KiB) Visto 8394 volte
Esterno
Esterno
DSC_0443.jpg (149.64 KiB) Visto 8389 volte
Interno
Interno
DSC_0401.jpg (121.25 KiB) Visto 8388 volte
Osservatorio
Osservatorio
DSC_0404.jpg (104.71 KiB) Visto 8384 volte
Vecio.it Forum Admin
Immagine
Immagine
Avatar utente
axtolf
Massa Forum
Massa Forum
Messaggi: 4231
Iscritto il: mar dic 03, 2002 4:16 pm
Reparto: 16° Reggimento "Belluno" C.C.S.
Località: Seriate (BG)
Contatta: Sito web Facebook

Re: Come si costruisce un'opera

Per ora mi fermo qui, attendo commenti e correzioni, dopodichè vi mostrerò alcuni altri dettagli che mi è capitato di trovare.
Vecio.it Forum Admin
Immagine
Immagine
lappino
Sergente
Sergente
Messaggi: 207
Iscritto il: mer nov 19, 2003 10:11 pm
Località: changwon/corea del sud
Contatta: Sito web

Re: Come si costruisce un'opera

Complimenti, ax, questo e' un gran bel lavoro che stai facendo...aspetto il proseguimento!
Cerchero' di aggiungere qualche mia foto sulle costruzioni d'opere.
Io, comunque, la prima fase della costruzione dell'opera metterei la costruzione delle strade per portare il materiale e togliere via le pietre/terra dello scavo. Certo che si tratta della fase "preparatoria", ma non c'e' il bunker senza la strada...
oklahoma
Maresciallo Ordinario
Maresciallo Ordinario
Messaggi: 508
Iscritto il: lun feb 26, 2007 5:53 pm
Località: TriesteE

Re: Come si costruisce un'opera

Ci sono!Ci sono! e tanti ! :P Come tu mi hai insegnato, quelli di Trenta-Lepena sono stati realizzati con teleferiche! :lol:
Ciao :lol:
oklahoma
Avatar utente
cavalli
Maggiore
Maggiore
Messaggi: 4239
Iscritto il: sab feb 01, 2003 2:59 pm

Re: Come si costruisce un'opera

bella iniziativa, finalmente qualcosa di concreto. Le strade venivano costruite ove remunerativo, in caso contrario i materiali venivano portati con teleferiche.
per chi volesse approffondire l'argmento nelle appendici del libro " le fortiicazioni del vallo alpino in A.A." ci sono copia delle circolari con tutti i dettagli tecnici, da leggere :D
La Max Trid.
EX Gran Maestro delle Fortificazioni

(riciclato NATO)
Memento Audere Semper
lappino
Sergente
Sergente
Messaggi: 207
Iscritto il: mer nov 19, 2003 10:11 pm
Località: changwon/corea del sud
Contatta: Sito web

Re: Come si costruisce un'opera

oklahoma ha scritto:Ci sono!Ci sono! e tanti ! :P Come tu mi hai insegnato, quelli di Trenta-Lepena sono stati realizzati con teleferiche! :lol:
Ciao :lol:
OK, OK... (:-x)

Ma la strada doveva essere costruita almeno alla stazione della teleferica... :--""

Come ha detto Ax, di solito venivano gettate prima le parti più profonde dell'opera, come corridoi, camerate e ambienti di serivizio, e solo dopo i malloppi/postazioni.
Cosi', ci sono tante opere con parti sotterranee rivestite, mentre i malloppi restavano solo al livello di scavo.
A Fiume ci sono, pero', gli esempi dove le postazioni erano complettate, ma i ricoveri/corridoi restavano vere e proprie grotte, senza nessun rivestimento.
Credo che sia possibile che si trattava del cambiamento dell'ordine "normale", per approntare l'opera piu' presto possibile (per combattimento), anche se i bunker senza proprii servizi logistici non valevano troppo...
Quelli esempi sono le opere di Susak, costruite dopo il 1941, con malloppi anche mimetizzati, ma senza la parte logistica, rimasta al livello di scavo.

Seguono le immagini.
Il malloppo, parzialmente mimetizzato.
Il malloppo, parzialmente mimetizzato.
K1.jpg (163.16 KiB) Visto 8275 volte
Stessa opera, il ricovero.
Stessa opera, il ricovero.
K2.jpg (82.01 KiB) Visto 8273 volte
Tecnologia "high tech" usata nelle costruzioni sotterranee...
Tecnologia "high tech" usata nelle costruzioni sotterranee...
K3.jpg (191.85 KiB) Visto 8271 volte
oklahoma
Maresciallo Ordinario
Maresciallo Ordinario
Messaggi: 508
Iscritto il: lun feb 26, 2007 5:53 pm
Località: TriesteE

Re: Come si costruisce un'opera

Caro Lappino ,naturalmente la mia era solo una puntualizzazione non certo un rimprovero . :D
Bellissime le foto che hai postato , visto la grande importanza del luogo , questo sì che ha combattuto ! :oops:
Si tratta comunque di una eccezione ,perchè quasi tutte le Opere in fase di realizzo all'epoca erano in attesa delle parti in acciaio (ormai totalmente esaurito) e complete all'interno, intonacate e verniciate . :roll:
Al di là  della loro reale utilità  , le Opere 15.000 , hanno permesso ad almeno 20.000 persone (solo sul confine orientale) di evitare di andare in Russia o in Africa e portare a casa la pagnotta . (:comp:)
oklahoma
Avatar utente
iako62
Caporale Maggiore
Caporale Maggiore
Messaggi: 146
Iscritto il: mar ago 22, 2006 7:59 pm
Località: RE (Regio Esercito)
Contatta: Sito web

Re: Come si costruisce un'opera

Ma alcune l'acciaio lo avevano già  a disposizione pur non essendo ancora finiti i malloppi....... passavo qui da Voi, ho letto il topic di Ax (che fra l'altro saluto caramente) e volevo collaborare con qualche mio scatto, queste sono fra le situazioni che cristallizzano dei momenti costruttivi ......e che mi 'appagano' molto al tatto.
Ci tengo a menzionare la buona visibilità  dell'unghia alla base del malloppo non costruito che spesso non viene messa in opera oppure risulterà  sotto il livello del suolo ed invisibile.
(credo per rinforzare la base sui colpi di obici penetrati alla base: la Maginot ha strutturalmente ceduto nelle parti cementizie ove accaduto, come a Shoenemburg (vs Ju87), con colpi esplosi alla base dei blocchi e quindi indiretti facendo leva sulla pressione/vibrazione, sotto il livello del suolo, e quasi mai sulle parti superiori).

Và  da sè che una delle piastre abbiamo tentato di portarla verso l'auto per tenercela .....ma dopo una ventina di metri ci abbiamo mollato e l'abbiamo rimessa dov'era......

Un salutone a tutti. :wink:
Allegati
Vallo06.jpg
Vallo06.jpg (111.38 KiB) Visto 8158 volte
Vallo05.jpg
Vallo05.jpg (130.79 KiB) Visto 8159 volte
Vallo04.jpg
Vallo04.jpg (133.65 KiB) Visto 8158 volte
Vallo03.jpg
Vallo03.jpg (110.54 KiB) Visto 8158 volte
Vallo02.jpg
Vallo02.jpg (107.33 KiB) Visto 8154 volte
Vallo01.jpg
Vallo01.jpg (94.84 KiB) Visto 8153 volte
Avatar utente
iako62
Caporale Maggiore
Caporale Maggiore
Messaggi: 146
Iscritto il: mar ago 22, 2006 7:59 pm
Località: RE (Regio Esercito)
Contatta: Sito web

Re: Come si costruisce un'opera

Ah! Mi dimenticavo due scatti curiosità  a proposito di cristallizzare il momento in fase di costruzione.......
Allegati
Vallo08.jpg
Vallo08.jpg (103.72 KiB) Visto 8137 volte
Vallo07.jpg
Vallo07.jpg (110.09 KiB) Visto 8137 volte
oklahoma
Maresciallo Ordinario
Maresciallo Ordinario
Messaggi: 508
Iscritto il: lun feb 26, 2007 5:53 pm
Località: TriesteE

Re: Come si costruisce un'opera

Qualcuna nè abbiamo trovata anche noi e naturalmente volevamo portarcela via a braccia mà  , :cry: eravamo solo in 500!! :lol: Sono però casi singoli e le fortificazioni in costruzione centinaia ! :(
Ecco la nostra:
08036838.JPG
08036838.JPG (80.53 KiB) Visto 8130 volte
08036897.JPG
08036897.JPG (78.6 KiB) Visto 8128 volte
Forse mi sbaglio ma mi sembra siano 10 Tonn o 10.000Kg (:-D)
Ben ritrovato Jako !
oklahoma
Avatar utente
linzen
Maresciallo Ordinario
Maresciallo Ordinario
Messaggi: 735
Iscritto il: mer feb 12, 2003 10:07 pm
Località: Bergamo

Re: Come si costruisce un'opera

oklahoma ha scritto: Forse mi sbaglio ma mi sembra siano 10 Tonn o 10.000Kg (:-D)
Ben ritrovato Jako !

10Ton. cosa, solo le piastre in foto?
mi pare da profano uno sproposito considerato che un intero carro armato come puo' essere l'm13 italiano ne pesa 12/13

Torna a “Fortificazioni moderne”